IL TUO CARRELLO E' VUOTO 
DOMENICO ROMANELLI

ORIGINI E STORIA DI LANCIANO, L'ANTICA ANXANO

I Tascabili d'Abruzzo 108, in 16° pp.168, Cerchio 1998 - Euro 12.5


E' un libro da gustare non solo per la documentata massa di informazioni su un centro che fu ricco e potente dall'antichità fino al XVII secolo, divenne sede di empori che attiravano mercanti delle terre più lontane e fu città d'arte, ma soprattutto per la tensione interna di questo racconto che cerca un ordine nella varia babele della memoria, e passo dopo passo vuole guadagnare al ricordo un fazzoletto di terra sicura. Il primo capitolo è dedicato alle vicende del nome, da Anxanum a Lanciano; il secondo tratta del sito e della fondazione della città; il terzo è dedicato alle divinità dell'antica Anxanum; dal quarto al sesto capitolo si tratta delle manifatture, delle arti e delle istituzioni giuridiche. Nella seconda parte l'attenzione dello storico è rivolta alle vicende della città nel periodo rinascimentale, segnate dai sanguinosi scontri tra i soldati dell'imperatore Carlo V e le truppe francesi di Francesco Dopo il 1528 le faide interne insanguinano la città e aprono un periodo di decadenza economica e civile. L'ultimo capitolo del volume, secondo una consolidata consuetudine, è dedicata agli "Uomini illustri". L'Autore ritorna con piacere e nostalgia ai personaggi che si sono distinti e si sente che tra queste illustri ombre, celebra un suo personale trionfo. (Ugo Perolino).
AGGIUNGI AL CARRELLO « TASCABILE PRECEDENTE   TASCABILE SUCCESSIVO »