IL TUO CARRELLO E' VUOTO 
ENRICO ABBATE

STORIA DELL'ABRUZZO
Dalla preistoria all'epoca moderna

I Tascabili d'Abruzzo 11, in 16° pp. 144, seconda ediz. Cerchio 1998 - Euro 12.5


"Gli abruzzesi erano i serpari per antonomasia al tempo dei Romani, diventarono pecorai e ricottari in epoca medievale e moderna, si sono finalmente trasformati in fontamaresi oggi. Pastori o serpari o cafoni, i nostri abruzzesi sono stati generalmente uomini di una regione montuosa e impervia (anche quelli della costa); e, come tali, piu di altri soggetti alle intemperie e alle difficoltà della vita, resa dolorosa non solo dalla miseria, ma anche dai cataclismi naturali, dai terremoti, dai diluvi, dalle frane, dalle pestilenze e dalle carestie, dalle scorrerie ai saccheggi; da tutto ciò, insomma, che caratterizza la regione abruzzese, ricca di bellezze naturali, ma povera di centri urbani, di vie di comunicazione e di luoghi di conforto." Angelo Melchiorre
AGGIUNGI AL CARRELLO « TASCABILE PRECEDENTE   TASCABILE SUCCESSIVO »