IL TUO CARRELLO E' VUOTO 
IGINIO RAIMONDI

I FRENTANI
Studio storico-topografico

I Tascabili d'Abruzzo 111, in 16° pp. 158, Cerchio 1999 - Euro 12.5


..Il Raimondi (capitolo I) sostiene l'origine sannitica dei Frentani, affermata anche da Stradone. Afferma che i Frentani formassero una piccola tribù, distesa, nel secolo IV a.C., lungo la costa adriatica tra il fiume Fortore e Arielli, la Maiella e il mare. Nega che i Frentani provenissero dai Sabini, ciu quali non ebbero in comune né il linguaggio né le costumanze. Sostiene, alla luce dei documenti antichi, che l'epoca della discesa dei Sanniti e la loro sovrapposizione alla popolazione preesistente debba assegnarsi ai primi anni del secolo V a.C. Il capitolo II è dedicato alla storia civile dei Frentani che parteciparono alle guerre sannitiche coi Romani, alla guerra di Pirro nonché delle condizioni politiche, sociali ed economiche, della religione e dei costumi degli stessi e stabilisce, con chiarezza, i confini della loro regione. Il tutto arricchito con una accuratissima ed ampia testimonianza di vari autori greci e latini. Nell'ultima parte del libro descrive la via consolare Aterno - Larinum; nega che sia mai esistita una città chiamata Frentana e, infine, illustra altri paesi della regione, come Buca, Pallanum, Annum, Ortona, Termoli ecc. In conclusione, questo studio storico-topografico merita lode per l'amore posto dall'Autore nello studio della propria regione, per l'acume con cui ha saputo vagliare tante notizie storiche, per la paziente diligenza con la quale ha ricostituito tutto quanto riguarda l'antico popolo dei Frentani e per la sicurezza delle sue affermazioni, fondate sempre sopra basi solide e convincenti, frutto della sua vastissima cultura nelle scienze umanistiche.
AGGIUNGI AL CARRELLO « TASCABILE PRECEDENTE   TASCABILE SUCCESSIVO »