IL TUO CARRELLO E' VUOTO 
ANGELO MELCHIORRE

VITA E FOLKLORE NELLA MARSICA DI IERI

I Tascabili d'Abruzzo 115, in 16° pp. 180, Cerchio 1999 - Euro 12.5


"Angelo Melchiorre ammette, all'inizio della seconda parte, che questo volume "può essere l'inizio d'un lavoro più serio ed organico". Lo crediamo anche noi, pienamente convinti che egli possiede la condizione indispensabile per proseguire con gran profitto le sue indagini, e cioè la vocazione dello storico, come gli riconosce lo stesso Ernesto Pomicio". (Vittoriano Esposito) "Ne vengono fuori immagini di una lividezza ora rude e selvatica, ora ridanciana e corposa, che Melchiorre traccia, sul documento raro, con il gusto eversivo di chi rifiuta le schematizzazioni correnti della demologia e, nel combattere il mistificato rimpianto del buon tempo antico, sembra appellarsi a una crociata considerazione del tempo, ritmato sempre dai medesimi segni distintivi". (Alfonso Di Nola). "Melchiorre mira a dimostrare la fondamentale gracilità del dualismo tradizionale (di origine illuministica e poi marxista) tra cultura egemone e cultura subalterna. In un paese socialmente e intellettualmente arretrato, ai margini delle grandi correnti di pensiero e d'arte, non si poteva concepire altra cultura se non quella popolare, intendendo con ciò una cultura prodotta sia direttamente dalla massa della popolazione, sia dai contributi provenienti dai ceti socialmente più elevati (ma calati poi nel popolo e da questo fatti propri)".
AGGIUNGI AL CARRELLO « TASCABILE PRECEDENTE   TASCABILE SUCCESSIVO »