IL TUO CARRELLO E' VUOTO 
ENRICO ABBATE

SOMMARIO DI STORIA DELL'ARTE IN ABRUZZO

I Tascabili d'Abruzzo 12, in 16° pp. 64, Cerchio 1986 - Euro 12.5


Non sono pochi i paesi d'Abruzzo in cui l'arte nei secoli X,XI e XII specialmente, lasciò particolari impronte in monumenti, poco conosciuti, perché sorgono in luoghi isolati fra i monti, spesso separati dai principali centri da alluvioni e nevi. Facile è lo spiegare come in quei recessi si sviluppasse l'arte e sorgessero monumenti che destano oggi grande ammirazione. Molte di queste località erano state scelte a ritiro da monaci che dal V al VI secolo in poi cercarono un angolo tranquillo e nascosto per riunirsi sotto le loro regole. Nel buio del medioevo, quando il senso estetico era decaduto, nei religiosi non venne mai meno il sentimento della natura e dell'arte….Così il sapere e l'arte vissero nel medioevo quasi esclusivamente nei conventi come in un luogo sicuro. E ciò avvenne in Abruzzo, ove la pittoresca bellezza dei monti la lontananza da ogni rumore mondano attrassero quelli che fuggivano dalle lotte, amanti della solitudine, e che scelto il luogo lo abbellirono a mezzo degli artisti che andavano qua e là peregrinando ed i quali lasciarono celebrato, se non il loro nome, quello del luogo che li ospitò.
[NON DISPONIBILE] « TASCABILE PRECEDENTE   TASCABILE SUCCESSIVO »