IL TUO CARRELLO E' VUOTO 
CONCEZIO ROSA

LE MAIOLICHE DI CASTELLI
Con l'elenco e le vite dei pittori Castellani dal secolo XVI al XIX

I Tascabili d'Abruzzo 145, in 16° pp. 152, Cerchio 2004 - Euro 12.5


Non è stato facile rielaborare questo volume scritto dal Rosa nel lontano 1857 in un linguaggio farcito di idiotismi meridionali, con un periodare confuso e segni di interpunzione posti in modo talvolta irrazionale. Se il volumetto, interessantissimo per il contenuto, fosse stato ripubblicato nella forma originaria, forse avrebbe messo a disagio e allontanato i lettori; perciò Polla ha creduto opportuno e utile riscriverne il testo ma con varie correzioni che, pur non eliminando tutte le mende, lo rendesse tuttavia accattivante. L'opera così rielaborata riguarda l'artistica pittura delle maioliche di Castelli che si ispirò ai miti classici e alle tradizioni cristiane. Essa fu autoctona e originale, ma nel corso dei secoli si ispirò anche a modelli di artisti di altri paesi, specie a quelli del contiguo Stato Pontificio, le cui maioliche furono concorrenti.
L'Autore illustra particolarmente la tecnica di trattamento della creta e l'uso dei forni per la sua cottura. Pertanto "si licei parva componere rnagnis" il Polla, il quale ha richiesto la mia collaborazione per la prefazione e la revisione del testo, ha agito come il Manzoni il quale, presentando la Historia da cui trasse i Promessi Sposi, diede ad un anonimo autore tutto il merito della invenzione e lasciò per sé solo il riconoscimento di averla "raccomodata". Ilio Di Iorio
AGGIUNGI AL CARRELLO « TASCABILE PRECEDENTE   TASCABILE SUCCESSIVO »