IL TUO CARRELLO E' VUOTO 
ANNE MACDONELL

L'ABRUZZO E GLI ABRUZZESI
Visti e descritti da Anne Macdonell durante il suo viaggio in Abruzzo nell'anno 1907

I Tascabili d'Abruzzo 46, in 16' pp. 128, Cerchio 1992 - Euro 12.5


La Macdonell vide nell'Abruzzo una terra isolata per innumerevoli generazioni per cui le sue genti resistettero più a lungo agli influssi del mondo moderno, con i suoi pastori, coi suoi contadini, con il suo paganesimo nel sottofondo.
Nello stendere le sue note di viaggio, la scrittrice inglese ricordò soprattutto la forza contro le avversità del contadino abruzzese, che poi emigrava nel nord America; ma sia il contadino che il pastore aspiravano da sempre a lasciare la fatica della terra, l'uno, ed a scendere dai pascoli montagnosi, l'altro, sognando il lavoro in nuove industrie.
Per ultimo, riconobbe negli Abruzzesi un carattere riservato, per niente espansivo come quello degli altri italiani, anche se sempre cortese.
[NON DISPONIBILE] « TASCABILE PRECEDENTE   TASCABILE SUCCESSIVO »