IL TUO CARRELLO E' VUOTO 
GIOVANNI PANSA

S. DOMENICO DI COCULLO E IL CULTO DEI SERPARI NELLA MARSICA

I Tascabili d'Abruzzo 47, in 16' pp. 116, Cerchio 1992 - Euro 12.5


La festa di S. Domenico di Cocullo, quella 'dei serpenti' per intenderci, si tiene nel primo giovedi di maggio, ma, come avviene, gią dal 19 di marzo s'incominciano a raccogliere i serpenti.
Tuttavia nel rito particolare di Cocullo non entrano i soli serpenti, ma una certa varietą di elementi, come quello della spazzatura della chiesa o i1 tiro della fune con la bocca per far risuonare la campanella, in funzione anti odontologica.
I fatti miracolosi, presi in considerazione dal punto di vista antropologico, ci conducono a collegarli con realtą festive e con antichi riti che si riscontrano non solo in Italia ma anche in Europa.
[NON DISPONIBILE] « TASCABILE PRECEDENTE   TASCABILE SUCCESSIVO »