IL TUO CARRELLO E' VUOTO 
ANTONIO DE NINO

PROVERBI ABRUZZESI
raccolti e illustrati da Antonio De Nino dal vivo della voce

I Tascabili d' Abruzzo 65, in 16' pp. 144, Cerchio 1994 - Euro 12.5


Scrive il De Nino:"... Alla fine del mio lavoro credevo di poterne formare parecchi volumi, tant'era la farragine degli scarabocchi che mi stavano innanzi! Ma poi, rileggendo i proverbi italiani del Giusti e del Castagna, e i Proverbi del Pescetti con l'Aggiunta del Gotti, m' succeduto come a chi mangia il carciofo: leva e leva, alla fine gli resta in mano una miseria di midolletto". E' interessante osservare che, dopo l'accurata apparizione con i testi citati, l'Autore ritenne opportuno ignorare quei proverbi gi inseriti in altre raccolte similari, privilegiando soltanto quelli che a lui sembravano attinenti all'area specificamente abruzzese. Secondo Ugo M. Palanza: "E' inutile ricercare gli autori di questi proverbi: nessun dubbio che alcuni abbiano origine letteraria, ma la sensazione unica che si prova citandoli che tutti sembra che si siano fatti da s, poco alla volta, il loro nocciolo trascorrendo di bocca in bocca , da un paese all'altro, e questi qui si leggono, tutti, indistamente oggi, cos come ci sono giunti, sono solo popolari e abruzzesi con motivi che prescindono da qualunque altro fine che non sia solo quello di far meditare". Comunque, a me sembra che l'Autore sia stato molto attento a non travisare il tono ritmico del proverbio, lasciando inalternata sia la rima che l'assonanza, vale a dire le caratteristiche che sono necessarie nella stesura di un proverbio raccolto dalla voce popolare. (Adelmo Polla).
AGGIUNGI AL CARRELLO TASCABILE PRECEDENTE   TASCABILE SUCCESSIVO