IL TUO CARRELLO E' VUOTO 
DANIELA DE NARDIS

L'EMIGRAZIONE ABRUZZESE TRA OTTOCENTO E NOVECENTO
Dal 1876 al 1915 un milione di Abruzzesi e Molisani emigrò in cerca di lavoro.

I Tascabili d' Abruzzo 69, in 16' pp. 172, Cerchio 1994 - Euro 12.5


Quella della scrittrice Daniela De Nardis è una sintetica storia sociale 'á part entiére' dell'Abruzzo tra Ottocento e Novecento.
La correttezza dell'impostazione è comprovata dal fatto che solo in una prospettiva articolata di lungo periodo, che tenga conto, ad esempio del nesso e della succcssione tra le comunicazioni tratturali e quelle ferroviarie, della crisi armentaria dei grandi altipiani e della bonifica del Fucino, del disboscamento in montagna, e così via, è possibile rendersi conto in modo dettagliato e ravvicinato del complesso scenario ambientale in cui si inserisce l'altrettanto variegato e composito fenomeno dell'emigrazione abruzzese.

Raffaele Colapietra
AGGIUNGI AL CARRELLO « TASCABILE PRECEDENTE   TASCABILE SUCCESSIVO »